AttualitàSocialeUltime News

Sport e disabilità, l’impresa speciale arriva dal basket azzurro

di MARINELLA MARINO

La diversità come punto di forza. Dopo il grande trionfo agli europei 2017 e ai mondiali del 2018 e del 2019, l’Italia del Basket con sindrome di Down vince anche a Ferrara negli Euro Tri Games 2021, dopo aver battuto in finale la Turchia con il punteggio di 21-12. Nobel, pioggia di medaglie nelle paralimpiadi, vittoria del campionato europeo di calcio, gli storici ori nell’atletica leggera a Tokyo, il 2021, nonostante la pandemia si conferma anno magico per il nostro Paese e ricco di riconoscimenti per gli Italiani.

Forti, imbattibili: la nazionale italiana di basket con sindrome di Down è la squadra più forte d’Europa. Reduci dal trionfo continentale del 2017, i ragazzi di Giuliano Bufacchi, Mauro Dessì e Francesca D’Erasmo hanno conquistato il titolo negli Euro Tri Games 20-21 di Ferrara. Un tripudio di Vittorie per gli azzurri nella rassegna di Ferrara dal 2017 a seguire nel 2018 e 2019. I successi continuano a susseguirsi dopo l’ondata straordinaria del 2021 e ci regalano gioia, entusiasmo, soddisfazione.

Il prestigioso trionfo è arrivato l’11 ottobre, poche ore dopo la Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down e la ricorrenza non avrebbe potuto essere onorata meglio da una squadra speciale: Chiara Vingione e Fabio Tomao, Alessandro Greco, Alex Cesca e Andrea Rebichini, Alessandro Ciceri, Antonello Spiga e Davide Paulis.

«Nel 2021 le Nazionali dell’Italia vincono in qualsiasi sport, non volevamo essere da meno», ha dichiarato orgoglioso mister Bufacchi.

La rassegna cestistica fa più in generale parte della prima edizione dei SUDS Open Euro TriGames, kermesse multidisciplinare riservata agli atleti con sindrome di Down: in totale gli azzurri hanno raccolto 105 medaglie, di cui ben 53 d’oro.

A proposito della diversità come punto di forza vorrei citare e invitare vivamente a vedere un film del 1994, Febbraio, di Renzo Martinelli: “Sarahsarà'”, scritto da Renzo Martinelli, Giulio Paradisi, Maurizio D’Adda. Un film da vedere, vivamente consigliato per grandi e piccini.

Comment here