AttualitàUltime News

Salerno ’43, lo sbarco e l’Operazione Avalanche

di MARINELLA MARINO

Lo sbarco di Salerno ovvero operazione Avalanche, fu un’operazione militare messa in atto dagli Alleati lungo le coste del Golfo di Salerno il 9 Settembre 1943, nel corso della campagna d’Italia della Seconda Guerra Mondiale. Le forze statunitensi della quinta armata statunitense del generale Mark Clark impegnate nello sbarco sarebbero state successivamente raggiunte dalle forze dell’ottava armata di Bernard Montgomery: operazione Baytown, assieme alle quali avrebbero poi attaccato le postazioni difensive tedesche del Volturno e della Gustav nell’Italia centrale. Dopo alcuni successi le truppe di Clark furono contrattaccate dai tedeschi ma la tenace resistenza Anglo americana e il supporto dell’artiglieria alleata scongiurarono il pericolo.

Dopo dieci giorni di aspri combattimenti, gli alleati, che pure avevano subito perdite molto più elevate dei tedeschi, riuscirono a uscire dalla testa di ponte e a riorganizzarsi in vista dell’avanzata verso Napoli, che nel frattempo era già insorta, e dove giunsero il 1º ottobre 1943. I tedeschi, al contempo, avevano dovuto ripiegare ordinatamente verso nord in direzione della linea fortificata, denominata linea del Volturno, arroccata nell’impervio territorio appenninico a nord del capoluogo campano, dove si prepararono ad affrontare gli Alleati in avanzata.

Comment here