SportUltime News

Calcio: la straziante storia di Mauro Bellugi

di MATTEO VICINANZA

Mauro Bellugi, ex calciatore e difensore dell’Inter e della Nazionale italiana è ricoverato presso l’ospedale di Niguarda di Milano dal 4 Novembre a causa della sua positività al Covid 19. Mauro Bellugi recentemente ha subito l’amputazione di tutte e due le gambe, la prima amputazione il 13 Novembre mentre la seconda l’ha avuta il 20 dello stesso mese.

Questa doppia amputazione delle gambe è stata decisa dai medici in seguito alle patologie che Mauro Bellugi avrebbe avuto prima del Covid 19. Mauro Bellugi ha giocato sia con il Napoli che con il Bologna e riuscì a vincere il campionato di serie A con l’Inter nel 1971, partecipò con la Nazionale Italiana ai mondiali del 1974 e 1978. Nella squadra dell’Inter Bellugi segnò solo un gol nella Coppa dei Campioni del 1971.

Bellugi ha dichiarato in un’intervista al giornalista Luca Serafini che i medici gli avevano amputato proprio la gamba con la quale riuscì a segnare la rete contro il Borussia Mönchengladbach. Bellugi ha dichiarato che prenderà delle protesi come quelle che hanno messo a Pistorius, quindi potrà correre e superare Luca Serafini lungo tutti i corridoi degli studi televisivi.

La carriera calcistica di Mauro Bellugi si è conclusa anche con la sua esperienza di allenatore che hanno portato Mauro Bellugi ad essere opinionista per alcune emittenti televisive locali. Oggi la storia di Mauro Bellugi viene raccontata dalla moglie Lory che ha detto al Corriere della Sera che la strada che Mauro Bellugi sta percorrendo è molto lunga ma Mauro Bellugi ne uscirà fuori piano piano visto che il Covid gli ha portato delle leggere ischemie, l’unica soluzione era quella di amputare tutt’e due le gambe. Un grande difensore sempre pronto con la pacca sulla spalla al compagno che sbagliava.

La sua storia ha provocato emozione, la stessa Inter si è detta pronta a dargli un incarico nel club. È stato l’ad Marotta a contattarlo. L’ex presidente, Massimo Moratti si è offerto di pagare le spese mediche e per le protesi.

Comment here