EventiUltime News

Retake Salerno, arte partecipata a Overline Jam Baronissi

Il prossimo fine settimana dal 29 al 31 Luglio l’evento mensile di Retake Salerno si terrà “fuori porta” nell’ambito della famosa manifestazione Overline di Baronissi a cui contribuirà con una novità assoluta: l’opera d’arte partecipata.

Grazie al coinvolgimento della Happy Coaching and Counseling nella piazza centrale del Parco della Rinascita di Baronissi inizierà la realizzazione dell’ALBERO DELLE IDENTITÀ, un mosaico permanente che verrà arricchito con foglie personali che tutti potranno realizzare in maniera guidata.

Per tutta la durata dell’evento sarà possibile essere accolti e partecipare a laboratori per piccoli e grandi, a cura di Stefano Battiato e tutti i componenti della HAPPY TEAM. È un’esperienza perfetta da condividere tra genitori e figli ma aperta anche a campi estivi, gruppi di scout o parrocchia e singoli individui per una crescita personale e collettiva fatta in maniera divertente e coinvolgente.

Non mancherà il momento di sensibilizzazione ambientale tramite la raccolta cicche che metteranno in campo i ragazzi di Voglio Un Mondo Pulito di Salerno e Baronissi, domenica sera alle ore 21, proprio nel corso della serata principale, durante l’esibizione di Dj Gruff.

Legambiente Valle Dell’Irno sarà presente e fornirà il proprio supporto a queste iniziative.

La partecipazione alle attività è gratuita e aperta a tutti.

Durante questi tre giorni il centro di Baronissi si riempirà di arte, musica, sport, danza, divertimento, intrattenimento e tanto altro.

Sara Petrone: «Sono anni che le più importanti e belle azioni che metto in campo vedono la collaborazione dell’associazione culturale Overline, ultima tra tutte la nascita della sezione Retake Salerno i cui eventi fino ad oggi hanno goduto del preziosissimo tocco d’arte di Stefano Santoro, in arte McNenya. Non potevo mancare al “grande ritorno” di questo evento, tanto atteso dopo lo stop di due anni dovuto alla pandemia. E sono felice di essere riuscita a portare anche qui un contributo di innovazione per cui, per la prima volta, ci sarà la possibilità per chiunque lo voglia, grande o piccino, di essere “artista per un giorno” unendosi, non più solo da spettatore, a un lavoro artistico che resterà per tutto l’anno sotto gli occhi di tutti».

Ciccio Ronca: «È un vero piacere partecipare ad un evento di streetart con tanti giovani artisti. È un’ottima occasione per creare sia un momento di aggregazione e divertimento e sia per lanciare un messaggio. Come attività abbiamo pensato ad una raccolta cicche ritenendo l’abbandono di mozziconi uno dei principali rifiuti che si trovano in strada».

 

Comment here