Senza categoriaUltime News

Dalì e il segreto del “corto” animato fantasma

di ANTONIO RAIMONDI

Oggi 11 maggio celebriamo l’anniversario della nascita di un gigante della storia artistica dell’Europa. Il marchese Salvador Dalì­, all’anagrafe Salvador Domingo Felipe Jacinto Dalì­ y Dominech, (Figueres, 11 maggio 1904 – Figueres, 23 gennaio 1989), è stato un pittore, scultore, scrittore, fotografo, cineasta, designer e sceneggiatore spagnolo.

Abile pittore e virtuosissimo disegnatore, è celebre principalmente per le immagini suggestive e bizzarre delle sue opere surrealiste: il suo peculiare tocco fu attribuito all’influenza che ebbero su di lui i maestri del Rinascimento.

Il suo talento artistico trovò espressione in svariati ambiti, tra cui il cinema, la scultura e la fotografia, portandolo a collaborare con artisti di ogni settore; egli stesso faceva risalire il suo amore “per tutto ciò che è dorato ed eccessivo, la mia passione per il lusso e la mia predilezione per gli abiti orientali” ad una auto-attribuita discendenza araba, sostenendo che i suoi antenati discendessero dai Mori.

Dotato di grande immaginazione e con il vezzo di assumere atteggiamenti stravaganti, irritò coloro che hanno amato la sua arte e infastidì i suoi detrattori, dal momento che i suoi modi eccentrici hanno in alcuni casi catturato l’attenzione più delle sue opere.

Eccellente esempio del surrealismo espresso nella sua arte, consigliamo di vedere sulla piattaforma di streaming Disney+ un corto animato, realizzato nel 1947, frutto della diretta collaborazione con Walt Disney, intitolato “Destino”, una piccola perla che va vista il prima possibile e di cui vi innamorerete, garantito.

Nel corso della sua carriera Dalì­ realizzò più di 1.500 dipinti, oltre ad illustrazioni per libri, litografie, scenografie e costumi teatrali, disegni, sculture e svariate altre opere.

Comment here