AttualitàUltime News

Pasqua: Gesù, e il significato del ruolo del “Messia”

di LUCA BOFFA

A Pasqua noi cristiano celebriamo Gesù come Messia morto e Risorto, ma che significa Messia?

Con Messia si intende nella tradizione ebraica una persona consacrata a Dio per liberare il popolo ebraico da un nemico.

Gesù è considerato il Messia inviato da Dio nella tradizione cristiana ma nel corso dei secoli la tradizione ebraica e cristiana ha interpretato diversi eroi biblici vissuti prima di Gesù come dei Messia per la propria epoca come ad esempio Mosè che liberò il popolo ebreo dall’Egitto che è un fatto celebrato dalla Pasqua sia ebraica che cristiana, questo è un viaggio alla scoperta di alcuni di questi personaggi esplorandone le caratteristiche principali e parlerò anche di esempi di Anticristi nella Bibbia Ebraica/Antico Testamento.

Ciro II di Persia è stato il fondatore dell’impero di Persia che è chiamato in Isaia 45:1 l’unto di Dio in quanto liberò gli ebrei dal dominio neo babilonese ed è l’unico sovrano non ebreo con il titolo di unto e quindi di Messia nella Bibbia, la tradizione ebraica ci ha ricamato molto su questo importantissimo sovrano antico e Giuseppe Flavio nella sua opera Antichità Giudaiche parla di Ciro che legge la profezia di Isaia.

Ciro morì in battaglia nel 529 Avanti Cristo ucciso da Tamiri una regina sua nemica stando a fonti greche ed è ricordato come sovrano eroico anche da ambienti cristiani, il nome Ciro è diffuso a Napoli e provincia ma anche nel mondo di lingua inglese nella forma Cyrus.

Un esempio invece di Anticristo nell’Antico Testamento è quel Faraone dell’Esodo che uccise i neonati degli ebrei secondo il libro biblico dell’Esodo come anche il Faraone successivo legato alle piaghe d’Egitto, al massacro dei neonati sfuggì ovviamente il neonato Mosè che fu adottato dalla figlia del Faraone e crebbe stando alla Bibbia alla corte egiziana per poi liberare il popolo ebraico dalla schiavitù egiziana quando ebbe 83 anni dopo aver vissuto da suo suocero Ietro nella Terra di Madian.

Personalmente vedo anche alcuni sovrani ebrei della Bibbia particolarmente malvagi come anticristi in quanti fautori di tirannie diaboliche come ad esempio il re Manasse della stirpe di Davide che fece assassinare Isaia in quanto il grande profeta aveva denunciato il re per la sua idolatria.

Vorrei segnalare anche come cattivo di tradizione ebraica il Sacerdote Sinistro (Wicked Priest in lingua inglese) ovvero un personaggio ebreo che è un sacerdote ebraico malvagio di cui parlano antichi scritti ebraici trovati dagli archeologi.

Parlando di personaggi ben più positivi c’è da segnalare come predecessore del vero Messia che per i cristiani è Gesù Cristo Sansone il famoso ebreo forzuto che come Gesù è stato annunciato da un angelo a sua madre che desiderava come donna ebrea un figlio, anche la morte di Sansone ha somiglianze con quella di Gesù nei Vangeli perché come Sansone ha sconfitto i filistei morendo nel crollo del tempio di Dagon così Gesù ha sconfitto il diavolo morendo il croce.

Stando alla tradizione ebraica Re Ezechia della dinastia di Davide come personaggio ebreo biblico è stato un messia mancato, Dio ha levato il titolo di Messia ad al re santo Ezechia perché al posto di ringraziare Dio per averlo salvato dai soldati di Sennacherib si era dispiaciuto dei soldati assiri che erano morti nella punizione divina per salvare Gerusalemme e il regno ebraico di Giuda.

Per concludere questo è stato un viaggio tra Cristi e anticristi nella tradizione ebraico cristiana e vi auguro buona Pasqua a tutti.

Comment here