AttualitàUltime News

PAPERBOY IN MUSIC: Sei anni senza Pino Daniele

di RICCARDO ANNUNZIATA

Sei anni senza Pino Daniele. Il cantautore napoletano morì a Roma il 4 gennaio 2015. Fu una notte molto lunga. Il figlio Alessandro Daniele ha scritto un messaggio pubblicato sul profilo Pino Daniele Trust Onlus. Il messaggio è “Lacrime che materializzano emozioni, la salinità lascia la scia in cui ci raccogliamo per viverne il dolore che ci tiene ancora per un istante stretti a te papà”. Pino Daniele è morto a causa di un infarto nella sua casa di Orbetello in Toscana alle 22.45. Si era esibito a Courmayeur il 31 dicembre in quella che inaspettatamente è rimasta la sua ultima apparizione pubblica.

Pochi mesi fa sono stati celebrati i 40 anni di “Nero a metà” con l’uscita di una nuova edizione arricchita di brani dal vivo inediti. “Nero a metà” è un disco fondamentale della carriera di Pino Daniele. Le canzoni di questo disco sono “Quanno chiove”, “Musica musica” “I say i’ sto cca, “Alleria”, “A me me piace ‘o blues” etc. c’è anche un film di Claudio Amendola che si intitola “Nero a metà” come l’album di Pino Daniele. Pino Daniele è stato un cantautore italiano. Nacque a Napoli il 19 marzo 1955 proprio il giorno di san Giuseppe che è il suo nome di battesimo. Nero a metà è il suo terzo album. Pubblicò prima altri due dischi cioè “Terra mia” con la canzone famosa “Napule è” e “Pino Daniele” con la canzone “Je so pazzo”. Negli anni 80 ha pubblicato ancora altri dischi. Le altre canzoni famose degli anni 80 sono “Yes I know my way”, e “Anna verrà”. Negli anni 90 ha pubblicato ancora altri dischi. Il disco più famoso degli anni 90 è “Non calpestare i fiori nel deserto” con la canzone famosa “Io per lei”. Il ritornello di questa canzone è “Io per lei ho due occhi da bambino se sei tu il mio destino e allora portami via portami via, io per lei ho deciso di cambiare per smettere di rovinare sempre tutto per colpa della solitudine”. La canzone “Quando” che fa parte dell’album “Sotto ‘o sole” è presente nel film di Massimo Troisi che si intitola “Pensavo fosse amore…. invece era un calesse”. La celebre frase di questa canzone è “Tu dimmi quando quando”.

Nel 2001 pubblicò “Medina” con la famosa canzone “Saradedicata alla figlia Sara Daniele. La celebre frase è “Cose inutili da fare, cose inutili da dire quante cose inutili abbiamo nella testa ma il tuo sorriso resta”. Pino Daniele è partito da uno stile che mescolava il rock e il blues cantando anche in dialetto napoletano. Negli anni della maturità aveva uno stile un po’ più soft sempre con arrangiamenti molto curati e testi molto ispirati.

Comment here