SportUltime News

Andrea Rinaldi, addio al 19enne calciatore del Legnano

di MATTEO VICINANZA

Lunedì 11 Maggio 2020 a Cermenate si sono svolti i funerali di Andrea Rinaldi, un giovane di 19 anni, morto per un aneurisma cerebrale. Sulla bara bianca sistemata sull’erba del campo sportivo di Cermenate tanti fiori e alcune maglie da calcio. Al funerale erano presenti 400 persone, il massimo possibile consentito dalle disposizioni anti corona virus. Luciano Pizzutto sindaco del comune di Cermenate ha predisposto il lutto cittadino facendo il possibile per organizzare l’ultimo saluto ad Andrea Rinaldi come avevano chiesto la mamma, il papà e la sorella. È stato disposto un rigido servizio d’ordine che ha permesso di accogliere nel campo sportivo quante più persone possibile rispettando le distanze di sicurezza. Andrea Rinaldi è stato un pulcino cresciuto nella squadra del Monza per poi approdare nelle giovanili dell’Atalanta, passando alla squadra del Legnano. Il club del Legnano dopo la morte di Andrea Rinaldi ha deciso di ritirare la maglia con il numero 8 indossata da Andrea Rinaldi e che è stata consegnata ai genitori di Andrea. La maglia lilla del Legnano club al quale apparteneva Andrea Rinaldi è stata anche la maglia che la mamma ha deciso di far indossare al figlio per fargli compiere il suo ultimo viaggio che è cominciato non con una corsa ma con un lento e silenzioso corteo che ha accompagnato Andrea Rinaldi su un campo di calcio. Andrea Rinaldi mentre si stava allenando nel giardino di casa a Cermenate si è sentito male ed è stato trasportato all’Ospedale di Varese in condizioni gravi dove dopo tre giorni e deceduto a causa di un aneurisma cerebrale. La sorella lo ha voluto ricordare pronunciando queste parole: “ La bontà era una delle tue qualità migliori, insieme alla tua risata contagiosa, perché tu sei questo, colui che non si è mai arreso nonostante le salite faticose e con determinazione hai sempre raggiunto la vetta. Hai sempre aiutato chi amavi nei momenti bui con le parole giuste. Sei stato un dono per tutti quelli che ti hanno conosciuto e hai avuto un ruolo speciale, hai sempre lasciato un segno nelle persone che hai incontrato nel tuo lungo percorso da calciatore.

Comment here