AttualitàUltime News

L’ambiente salernitano sotto la lente d’ingrandimento

di Antonio Zito

Sabato 15 febbraio si è verificata una fuoriuscita di liquido corrosivo, risultata poi essere ammoniaca, da un bidone di deposito della ex MCM: manifatture cotoniere meridionali, ormai chiusa da molti decenni. La sera, verso le ore 21, diverse persone della zona hanno avvertito bruciori agli occhi e mal di gola. Sono intervenuti immediatamente vigili del fuoco, carabinieri e polizia municipale chiarendo la situazione. E’ giunto sul posto anche il nucleo NBC dei caschi rossi, specialista antinquinamento. L’Arpac sta valutando il rischio ambientale, ma la vicenda è sotto controllo. Tutto questo mentre la coscienza ambientalista sembra diffondersi nella popolazione anche a Salerno. Da sottolineare  l’azione dei volontari di Legambiente che con i loro caratteristici giacconi verdi hanno ripulito le spiagge ed altri luoghi della città

Comment here