Attualità

Steve Jobs, un sogno chiamato futuro

di Elio Scagnetti

Steven Paul Jobs, nacque a San Francisco nel 1955 la sua morte è avvenuta a Palo Alto 2011, era un imprenditore, informatico e inventore americano, proprio lui fondò alcune società per espandere i suoi progetti dei quali Apple. Le sue società sono: NeXT Computer, Fondatore e amministratore delegato di Pixar Animation Studios, Walt Disney Company, azionista e membro del consiglio di amministrazione.

Inventore dei prodotti di successo come Macintosh, IMac, IPod, i-phone, IPad. La sua abilità tecnica lo portò a intuire la potenzialità del mouse e dell’interfaccia grafica basata, sull’impiego d’icone, finestre per menu a tendina, presenti sugli Xerox Star, il grande inventore di Macintosh. Jobs è stato primo tra i 25 uomini economisti e imprenditori più potenti del 2007 da Fortune e del 2010 dal Financial Times.
Molte persone hanno lasciato delle dichiarazioni sulla morte di Steve Jobs negli Stati Uniti, fra cui Barack Obama, Bill Gates, Bob Iger, Mark Zuckerberg, Sergey Brin, Larry Page, Tim Cook, Meg Whitman, Steve Ballmer e Richard Stallman.
IL SOGNO APPLE
Nel 1974 Atari, Paul Jobs e  Steve Wozniak, tempo dell’Hewlett-Packard, lavorò nel videogioco Breakout, fondando la Apple Computer 1976. La società venne fondata insieme a Ronald Wayne, che Jobs aveva conosciuto presso Atari; Wayne lasciò però quasi subito la società, non appena Apple ricevette la prima commessa rinunciando al 10% delle azioni. La prima società fu sperimentata un garage dei genitori Jobs: avevano sperimentato il computer, l’Apple I, ha venduto ai membri dell’Homebrew Computer Club. Successivamente ottennero un finanziamento dall’industriale Mike Markkula, Nel 1977 Jobs e Wozniak lancia l’Apple II, le cui vendite superarono il milione di dollari.
Steve nel 1974 era all’Atari  e  Steve Wozniak, dell’Hewlett-Packard, accordavano di fondare la Apple Computer del 1976. Il primo computer, l’Apple I, vendette hanno dell’Homebrew Computer Club. Dal finanziamento economico industriale da Mike Markkula, la somma di 250.000 dollari, per cambio del terzo di Apple.
Da NeXT a Apple
Steve Jobs con Wendell Brown lanciò il software Hippo-C per Macintosh trasferì da Brown, dal 1980 al 1984 Apple la quota in Borsa economica salì a 256 milioni di dollari. Nel 1984 Apple produsse il personal computer più compatto al mondo del sistema operativo a interfaccia grafica: l’Apple Macintosh.
Uscito da Apple, fondò una società, la NeXT Computer. Nel 1986 acquistò la Pixar dalla Lucas Films, rientrando nel cinematografica di realizzare un’animazione computerizzata, il film d’animazione fu un’opera del computer grafica 3D seguito da A Bug’s Life. La Pixar produsse Toy Story nel 1995.
Steve Jobs e Bill Gates
Con l’iMac e l’iPhone, Mac OS X in sviluppo del laboratorio, Jobs avviò l’iMac, personal computer all-in-one schermo e le altre componenti del computer. Con questo modello la Apple, isola dal mondo la IBM, rientrata nel mercato dei prodotti economica. Nello stesso anno Jobs aprì il primo Apple Store, 2° piano del Tysons Corner Center in Virginia, un negozio alla vendita di prodotti Apple. Nell’Agosto 1998 con negozi aperti in tutto il mondo erano 511.
Con il nuovo sistema operativo e nuovo computer, Jobs decise decollare nel settore della musica digitale con l’iPod, un lettore digitale della musica 2001 il più venduto al mondo, la quota di mercato superiore all’80%.

Nel 2007 Apple mise in commercio prodotti: L’i-phone, Smartphone il schermo multi-touch, le basi di ingresso di Apple intraprese la tecnologia telefonica mobile la guida di Jobs, il stato economico aveva una produzione e commercio di: Mac OSX,  Mac, Ipod, Iphone, Ipad.

Comment here