SportUltime News

Benevento, una promozione a suon di record

di MATTEO VICINANZA

Il Benevento di Pippo Inzaghi è riuscito a raggiungere l’obiettivo della promozione in serie A chiudendo il campionato con 7 giornate d’anticipo e battendo la Juve stabia, un record assoluto nella lunga storia della cadetteria. Impresa straordinaria che solo questa pandemia e il lockdown non sono riusciti a ritardare ed a impedire alla squadra di festeggiare nel modo più degno la meritata promozione in massima serie. La società e l’autorità locali hanno previsto un tour per le vie della città a bordo di quattro pulmini scoperti che partiranno dallo stadio. Per la società giallorossa del presidente Oreste Vigorito questa è la seconda promozione storica nella massima serie, dopo averla raggiunta tre anni fa ed è la terza volta che in cinque anni la squadra giallorossa approda in una serie superiore se consideriamo quella dalla serie C alla serie B raggiunta nel 2016 e dalla serie B alla serie A nel 2017.

La squadra giallorossa punta a chiudere la stagione superando il record dei punti di un campionato composto da 20 squadre e detenuto dalla squadra marchigiana dell’Ascoli negli anni 1977 – 1978, questo è un modo per rendere più leggendaria la stagione che i ragazzi di Pippo Inzaghi stanno svolgendo. Questa marcia trionfale dei sanniti con (23 vittorie, 7 pareggi ed 1 sconfitta) cominciata la scorsa stagione nel periodo in cui sia il Presidente Vigorito che il Direttore Sportivo Pasquale Foggia hanno proposto a Pippo Inzaghi di sposare la causa giallorossa. Quello che si è creato indissolubilmente è stato un connubio ed un’unione tra due entità decise a riscattare la serie di delusioni per dimostrare tutto il valore del Benevento. Dopo l’esperienza e la deludente stagione di Pippo Inzaghi sulla panchina del Bologna in massima serie, il Benevento che ha ricevuto la scottante eliminazione dal Cittadella nei playoff disputati la scorsa stagione. Grazie al carisma e alla mentalità vincente che Pippo Inzaghi ha utilizzato da calciatore vincendo tutto, il tecnico di Piacenza ha trascinato letteralmente la squadra fin dai primi giorni del ritiro e di un campionato che ha dominato in lungo e in largo. Un Pippo Inzaghi perfettamente integrato con la società e la città ed il centro Storico di Benevento dove Pippo Inzaghi ha la casa in cui abita, quando è in giro per le strade della città non si nega mai all’affetto dei suoi tifosi e dei suoi appassionati. Per l’ex calciatore del Milan e della Nazionale Italiana quella di raggiungere la promozione del Benevento in massima serie è stata un’impresa molto importante perché l’ha conquistata sul campo da grande protagonista. L’ obbiettivo del tecnico e della società resta quello di formare una squadra in grado di dimostrare di avere un bel gioco anche in massima serie per far dimenticare ai tifosi ed alla società la deludente stagione 2017/2018. A questo obiettivo stanno lavorando da molto tempo sia il Presidente Vigorito che il Direttore Sportivo Foggia. Da molto tempo circolano i possibili acquisti per la prossima stagione, si fanno i nomi di Llorente, Zarate fino ad arrivare al nome di Sturridge. Ma la cosa certa sono le armi che i sanniti utilizzeranno nella massima serie sulla panchina con Pippo Inzaghi e sugli spalti dello Stadio Ciro Vigorito dove molti appassionati e molti tifosi giallorossi cercheranno di provare a spingere la squadra giallorossa verso un’altra grande impresa.

Comment here