SocialeUltime News

Nasce “Macte Animo Salernitana”, un inno tra sport e sociale: martedì la presentazione

Su iniziativa del Museo “MacteAnimo1919”, raccolto dall’Associazione Musikattiva e dalla Cooperativa Sociale “Il Villaggio di Esteban”, è nato un sogno: unire alcune realtà del Terzo Settore della città di Salerno per creare un percorso di solidarietà finalizzato alla creazione di una canzone – insieme ad un videoclip – dedicata alla Salernitana, per rendere omaggio alla storica promozione in Serie A dello scorso 10 maggio.

 Martedì 22 giugno 2021, alle ore 10,30, presso il Centro Polifunzionale Arbostella, si terrà la conferenza stampa di presentazione del brano e del video.

Saranno presenti il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, l’Assessore alle Politiche Sociali Nino Savastano, l’ideatore del Museo “Macte Animo” Umberto Adinolfi, il Presidente di Musikattiva Massimo Santoro, il Presidente de Il Villaggio di Esteban Carlo Noviello, una rappresentanza della U.S. Salernitana 1919 e della Salernitana for Special.

L’evento si svolgerà negli spazi all’aperto della struttura, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid.

L’idea di una colonna sonora dedicata alla squadra del cavalluccio matura nel giugno 2019, in occasione del centenario della Salernitana, su iniziativa del direttore del Museo Digitale della Salernitana “MacteAnimo1919” (di prossima pubblicazione), il giornalista professionista Umberto Adinolfi. Insieme ai Maestri Massimo Santoro ed Emilio Melfi, il progetto è stato curato nei minimi particolari, grazie anche ad una serie di collaborazioni artistiche di alto livello ed ha visto la partecipazione di tanti bambini e ragazzi di Salerno, nella parte corale. Il brano – denominato “Macte Animo Salernitana” – utilizza la locuzione latina di Virgilio che letteralmente significa “Coraggio”. Quindi “Coraggio Salernitana”, vuol diventare il coro di tutti i tifosi granata, secondo il motto sociale “Macte Animo”, contenuto all’articolo 3 dello statuto sociale del 1919 della Salernitana, riportato a Salerno da Umberto Adinolfi.

L’inno sarà prodotto dall’etichetta discografica sociale “Musikattiva Social Records”, prima etichetta pubblica e completamente gratuita del Sud Italia,  finalizzata alla produzione di giovani talenti del nostro territorio,  distribuito dall’edizione musicale “Officina”. È suonato e cantato da giovani musicisti salernitani, utenti dei servizi sociali e giovani diversamente abili. Il brano, inoltre, vanta la partecipazione di Tiziano Cillis, Francesco Criscuoli, Alessandro Melfi e Tommaso Maisto. Oltre al brano l’iniziativa si è conclusa con le riprese di un videoclip girato nei vari centri con protagonisti gli utenti e gli operatori delle realtà sociali. La Salernitana non ha fatto mancare la propria partecipazione con il saluto del capitano Francesco Di Tacchio, uno dei protagonisti della storica promozione in serie A.

L’intero percorso ha ricevuto il sostegno e il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Salerno.

Oltre ai promotori dell’iniziativa:

– il museo digitale della storia dell’U.S. Salernitana e del calcio italiano “MacteAnimo1919” (di prossima pubblicazione), grazie al quale sarà possibile condividere con tutto il popolo granata e gli sportivi in genere l’enorme patrimonio storico-documentale relativo ai primi 102 anni di vita dell’Unione Sportiva Salernitana;

– il “Social Recording Studio”, uno studio di registrazione che ha l’obiettivo di formare i giovani nel settore musicale, coordinato dall’Associazione Musikattiva, che gestisce anche il “Centro Polifunzionale e Di Aggregazione Matierno” nel quale è attivo il progetto “Matierno Social Music”;

 – la web radio “Radio Salerno Village”, supplemento radiofonico della testata giornalistica Paperboy, realizzata da persone con disabilità psichica e fisica, edita da Il Villaggio di Esteban;

hanno collaborato le seguenti realtà del terzo settore salernitano:

– la “Salernitana for Special”, squadra di calcio composta da atleti disabili iscritta alla Figc della Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale, espressione della cooperativa sociale “Il Villaggio di Esteban” in partnership con la U.S. Salernitana 1919;

– il Centro per minori “Enzo Sacco” gestito dalla Cooperativa Sociale Prometeo ‘82;

– il Centro Polifunzionale Arbostella, che ospita le attività della web radio e dello studio di registrazione, gestito dalla Cooperativa Sociale Fili d’Erba.

Comment here