AttualitàUltime News

RITRATTI: Sofia Loren, icona di fascino…

di ALESSIA TROVATO

Una delle attrici più apprezzate del cinema italiano, Sofia Costanza Brigida Villani Scicolone, in arte Sofia Loren. Una delle sue ultime apparizioni risale allo scorso anno, quando ha interpretato il ruolo della madre nella fiction “La casa piena di specchi” ; in una sua intervista ha dichiarato, “è stato molto importante, interpretare questo ruolo per me, ho ripercorso tutta la mia vita: momenti belli, brutti, complicati; ho rivissuto attimi molto intensi comprendendo che, anche alla mia età, non si finisce mai di imparare. Tra i protagonisti Margareth Madè, reduce dal successo del film Baaria, che riferendosi alla Loren, ha affermato “Lei è una Dea, stupenda nell’interpretazione del ruolo, è stato un privilegio lavorare con Lei”:

Una carriera costellata di successi, quella della Loren, iniziata nel 1950 dopo aver partecipato a molteplici concorsi di bellezza tra cui Miss Italia vincendo il titolo di Miss Eleganza.

Vive la sua adolescenza tra Napoli e Pozzuoli, città che lei porterà sempre nel cuore, rendendo la sua anima partenopea un punto cardine di molte sue interpretazioni; tra le tante ricordiamo “Matrimonio all’italiana” dove l’attrice interpreta il ruolo di Filomena Marturano, tratto dall’omonima commedia di Edoardo De Filippo, la donna, ex prostituta, ma tenace, che con astuzia e caparbietà, riesce a farsi sposare da Domenico Soriano (interpretato da Marcello Mastroianni) garantendo così un futuro dignitoso ai suoi tre figli, tenuti nascosti sino a quel momento. Per questa interpretazione riceverà la seconda candidatura al premio Oscar.

Il primo Oscar vinto dalla Loren risale al 1960, per la sua magistrale interpretazione del film “La Ciociara” diretto da Vittorio De Sica. Ambientato durante la seconda guerra mondiale, la pellicola racconta la storia di Cesira e di sua figlia che tentando di sfuggire ai bombardamenti, cercano di raggiungere il basso Lazio. Quando gli Alleati giungono a Roma, le due donne decidono di far rientro nella capitale, insieme ad un gruppo di persone, ma una volta separati, le due protagoniste vengono aggredite da un gruppo di militari che abusano di loro. Rosetta, la figlia, è traumatizzata e si rinchiude in un silenzio ancestrale; Cesira, apprende invece della morte dell’amico Michele, fucilato dai tedeschi, e sarà proprio questo dolore ad provocare un pianto liberatorio che riavvicinerà madre e figlia.

Fascino e seduzione, nel film “Ieri oggi e domani”, memorabile la scena dello spogliarello, che per i critici dell’epoca fu considerata addirittura scandalosa.

Le sue morbide curve, vengono notate anche dal Principe della risata il grande Totò, il quale, come raccontato dalla stessa Loren, mentre recitava al teatro Scalera, la notò seduta in platea, ed esclamò “ chi è quella piccerella“, incuriosito la volle conoscere e di lì a pochi anni, si ritrovarono su molti set famosi come: Miseria e Nobiltà, L’oro di Napoli, Totò e Cleopatra.

Tra i tanti attori celebri, impossibile non ricordare il grande Alberto Sordi, con il quale nel film Cleopatra, raggiunse un eccellente successo anche nel panorama internazionale.

L’attrice conquista di li a poco anche Hollywood, infatti nella celebre strada “Walk of Fame”, le viene dedicata una stella.

Indimenticabile, l’interpretazione della fiction “Francesca e Nunziata“,storia ambientata agli inizi del XX secolo che racconta di un amore contrastato, magistralmente diretta da Lina Wertmuller, con a fianco attori del calibro di Giancarlo Giannini, Raoul Bova, Claudia Gerini e tanti altri.

Il suo consolidato matrimonio con Carlo Ponti, produttore cinematografico, conosciuto durante un concorso di bellezza, e successivamente lo stesso volle organizzare un colloquio per un film, sodalizio che durò tutta la vita e dalla loro unione nacquero due figli, uno dei quali lo scorso anno l’ha diretta nel film “ La vita davanti a se”, che racconta la storia di una donna di origine ebraica, ex prostituta, che per sbarcare il lunario, ospita bambini in difficoltà, tra cui un dodicenne di colore che l’ha appena derubata, con il quale nascerà una grande amicizia e nel corso del film, si accorgeranno di essere più simili di quello che pensavano.

Insignita di molti riconoscimenti, vincitrice di premi come, Nastri D’argento, David di Donatello, Globo D’Oro, Golden Globe, Festival di Cannes, di Venezia, New York Film Critics Circle Awards.

Comment here