SportUltime News

AD10S: se ne va il più grande di sempre…

di MATTEO VICINANZA

Ieri mercoledì 25 Novembre 2020 mentre in Argentina erano le ore 5,00 del mattino ed in Italia erano le ore 16,00 del pomeriggio è arrivata la triste notizia della morte di Diego Armando Maradona, morto all’età di 60 anni nella sua villa di Tigre una località della Città di Buenos Aires, la morte è avvenuta a causa di un infarto cardio – respiratorio.

Diego Armando Maradona è stato un giocatore che grazie alle sue giocate magiche è riuscito a vincere due scudetti con Napoli e ha vinto con la Nazionale dell’ Argentina i Mondiali dell’86. Maradona dopo gli anni trascorsi a Napoli ritornò in Argentina dove divenne l’allenatore della squadra del Boca juniors. Maradona dopo l’esperienza trascorsa in Argentina ritorno in Italia per diventare cittadino onorario della Città di Napoli. Fu l’allora Presidente del Napoli Corrado Ferlaino a volerlo far giocare nel Napoli dopo il mancato trasferimento da parte di Maradona alla Squadra Francese dell’Olympique Marsiglia.

Nel ricordo di molti tifosi partenopei e non, resta il più grande calciatore di sempre, capace di spezzare il predominio in Italia delle squadre del Nord, e di vincere con una Nazionale tra le meno forti di sempre.

Indelebili le sue giocate, il suo sinistro fatato, i suoi gol. I più memorabili quelli segnati contro l’Inghilterra, il primo, dopo 70 metri palla al piede e tutti gli avversari saltati come birilli, e considerato il gol più bello del secolo, il secondo con la mano galeotta, ribattezzata poi la “Mano di Dio”.

Molti sono stati i messaggi che sono giunti da tutti i più grandi calciatori ed allenatori del mondo del calcio italiano ed internazionale, sia il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che Papa Francesco che in diverse circostanze hanno incontrato Maradona e hanno voluto esprimere il loro cordoglio.

La notizia della morte di Diego Armando Maradona è arrivata anche al Sindaco della Città di Napoli Luigi De Magistris che per la giornata di lunedì ha disposto il lutto cittadino in ricordo di Diego Armando Maradona. Molti tifosi della squadra del Napoli hanno voluto fare una sfilata in ricordo di Diego Armando Maradona per le strade della Città di Napoli fino ad arrivare allo stadio San Paolo dove hanno pregato e intonato dei cori in ricordo di Maradona.

Tutti i cittadini ed i tifosi del Napoli vorrebbero che il Sindaco della Città di Napoli Luigi De Magistris intitolasse lo Stadio San Paolo a Diego Armando Maradona.

Maradona è morto subito dopo aver superato l’intervento al cervello. Un messaggio di cordoglio per la scomparsa di Diego Armando Maradona è stato espresso al figlio, alle figlie ed alla moglie anche dal Presidente della Repubblica Argentina Alberto Fernandez. Maradona è stato ricordato anche da alcuni calciatori come: Pelé, Platini Cristiano Ronaldo, Cafu e Lionel Messi. I funerali di Stato di Diego Armando Maradona saranno celebrati questa sera giovedì 26 Novembre nella Casa Rosata storico palazzo della Città di Buenos Aires residenza ufficiale del Presidente della repubblica Argentina Alberto Fernandez che ha stabilito tre giorni di lutto nazionale e che ha disposto che Diego Armando Maradona sia ricordato come fu ricordato nei funerali di Stato del 1995 celebrati nella Casa Rosata il pilota Argentino di formula uno e cinque volte campione del mondo Juan Manuel Fango storico primo pilota della Ferrari.

Se ne va il più grande di sempre, e ora ché è lassù, dategli una palla, farà ammattire tutti pure in cielo…

Comment here